Knockdhu Distillery

Filtri (0)
Regione

La storia della Knockdhu Distillery inizia nel 1984 quando il suo fondatore, John Morrison, acquista la proprietà di Knock per realizzare il sogno di produrre whisky. Una scelta non casuale: la vicinanza della tenuta a un’area della Scozia caratterizzata da grande presenza di orzo e torba è una condizione ottimale per avviare questo tipo di attività.


Da allora diversi avvenimenti storici, tra cui la depressione economica degli anni ’30 e la Seconda Guerra Mondiale, hanno avuto riscontri non indifferenti sull’evoluzione di questa distilleria scozzese che, più di una volta, è costretta a chiudere battenti.


La produzione dei whisky della Knockdhu Distillery riprende ufficialmente nel 1989 con metodi di produzione invariati, sempre incentrati sulla tradizione e con la stessa forza di volontà e ambizione di un tempo. Questo contribuisce a conferire al whisky un sapore distintivo che, seppur tipico, si profila moderno grazie alla capacità della distilleria di saper innovare conservando il passato.


Ne sono un esempio i cambiamenti attuati a sostegno dell’ambiente con un impatto più che positivo sulla produzione, senza incidere sul metodo di lavoro. Moderno è anche il nuovo nome del whisky: nel 2000, infatti, la Knockdhu Distillery introduce Ancnon, parola di origine scozzese che significa collina.


I whisky single malt Ancnoc testimoniano questa fusione perfetta tra storia e innovazione della Knockdhu Distillery.