Villa Papiano

Filtri (0)
Categorie

Il percorso di Villa Papiano parte dal recupero di antichi vigneti, presi come modello per sviluppare una filosofia enologica che rispecchia l’identità del territorio della valle di Modigliana, area dell’Appennino Tosco-Romagnolo. Qui, sul versante sud del monte Chioda, la tenuta Villa Papiano coltiva principalmente Sangiovese e Albana, accostandogli altre varietà antiche come il Centesimino, il Negretto e l’uva Balsamina.


Ad avvalorare il progetto Villa Papiano è la sostenibilità e l’impiego di un’agricoltura biologica che asseconda tempi e necessità della natura. È così che quest’ultima regala risorse che riscopriamo nei vini. Ogni etichetta firmata Villa Papiano rivela sentori e aromi che parlano delle tante sfumature del territorio locale.


Abbiamo Sangiovesi da singola vigna, vini da vitigni autoctoni, da uve Albana e vini speciali: ognuno si caratterizza per un ridotto contenuto di solfiti, nel rispetto del Disciplinare Europeo previsto per i vini biologici.