Tenuta delle Terre Nere

Alla Tenuta delle Terre Nere si deve il rinomato pregio dei vini dell’Etna: tra i primi esploratori delle doti del terroir vulcanico, Marco de Grazia, esperto italo-americano di importanti vini internazionali, scorge le interessanti qualità gustative in cui si declinano i vigneti autoctoni. Ogni contrada diventa il luogo di sperimentazione di caratteristiche varietali specifiche, che esprimono l’identità di un territorio complesso e fruttuoso di sensazioni inedite. Nel contesto siciliano, l’Etna offre doti da Borgogna: i vigneti della Tenuta delle Terre Nere si distribuiscono su alture che arrivano a mille metri sul livello del mare e ospitano viti che raggiungono anche i centoquaranta anni di età.


La tenuta, ubicata sulle pendici nord dell’Etna tra Solicchiata e Randazzo, occupa zone scelte con cura e competenza: gli ettari vitati si frammentano in vari appezzamenti collocati in diverse contrade. Nulla è frutto del caso, le condizioni pedoclimatiche cambiano e generano sentori che, in ogni vino, si esprimono al massimo delle possibilità.


La natura preziosa dell’Etna merita una filosofia di produzione biologica che ne esalti gli aspetti genuini con vini dall’essenza originale: le etichette di Etna DOC compongono collezioni di valore indiscusso.